La geografia del turismo è indipendente dalla Geografia generale ed economica che descrive il mondo dal punto di vista fisico e politico. La Geografia turistica si occupa di un fenomeno per il quale grandi paesi sono toccati solo marginalmente ed altri invece , grandi o piccoli che siano, riescono a determinare un flusso importante di persone e quindi di capitali e investimenti. Circa l’85% dei turisti a livello internazionale si concentra in una cinquantina di luoghi di accoglienza. Su circa 100.00 isole solo 10 di queste concentrano l’80% della frequentazione turistica (dati presi da uno studi dell’ERSA Associazione Europea delle Scienze Regionali e riportati nel testo di N. Salvatori, Le tendenze del turismo in Europa). In questa mappa concettuale !” La meta turistica ”

Per gli studenti interessati:

In questo filmato si vede un tentativo di pubblicizzare una meta turistica nuova. Dopo aver visto il filmato puoi lasciare un commento indicando quali sono i fattori che mancano all’Albania per poter diventare a pieno titolo un’importante meta turistica europea.

TURISMO URBANO

Parigi e i suoi principali luoghi di visita. Il filmato è di Marco Marcelli che racconta Parigi in un viaggio dal 17 al 20 Maggio 2013.

Stoccolma è una delle nuove mete turistiche urbane in Europa. In questo filmato italiano dell’Istituto LUCE del 1940, partendo da alcune immagini del velocifero, l’antenato della bicicletta, si vede come a Stoccolma anche in quegli anni la bicicletta fosse già un mezzo di trasporto urbano molto usato.

IL TURISMO URBANO :  STOCCOLMA

Stoccolma, il primo video è un viaggio a Gamla Stan, centro storico di Stoccolma.  Il video è tratto dal programma “Diario di Viaggio” in onda su Marcopolo (Sky 414) e condotto da Ciro di Maio. Il documento è in Italiano e dura  4 minuti

Questo filmato invece evoca la Trilogia Millennium. Sulle tracce di Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander si scopre Sodermalm, il quartiere di Stoccolma citato da Larsson nella sua trilogia.

Per conoscere dettagli e luoghi del tour proposto in tv:  www.marcopolo.tv/articolo/Il-Millennium-­Tour-a-Stoccolma  FB: http://www.facebook.com/Marcopolo.PassioneViagg­i

.

IL TURISMO FLUVIALE IN EUROPA

Filmato pubblicitario per crociere fluviali sul Danubio da Vienna a Belgrado

Da una trasmissione televisiva il percorso del Danubio dalla Germania alla foce

Il percorso del Danubio con le foto del del fiume dalla Germania alla foce. Postato su Youtube da Gaetano Tanogabo

Il percorso del Reno. Documentario realizzato dalla classe II C della Scuola secondaria di 1° grado “Dalla Chiesa e Russo” di Busnago (MB) – A. s. 2009/’10

.

Esercizio di GEOcruciverba su città europee e turismo fluviale

.

.

.

I MERCATI DEL MEDITERRANEO

Un viaggio nella medina di Marrakech, negozi e le bancarelle di spezie, ceste e tessuti nel mercato della piazza principale. Video pubblicato dal tour operator Latitudeslife, rivista di viaggi.

Filmati realizzati da turisti: A visit to Marraketch postato su Youtube il 12-5-2013 report turistico di Musicsx54, racconto di un viaggio dell’ottobre 2011 a in Marocco a Marrakech ed Agadir. Gran Bazar di Istambul, filmato non impegnativo di “divignoradriatico” postato nel 2012 su Youtube

.

.

TURISMO ETNOGRAFICO: IL MARAMURES

Una splendida scoperta nel cuore dell’Europa. Una comunità che sembra rimasta impermeabile alla globalizzazione. Il filmato dura quasi un’ora è di tredici anni fa, quando la Romania non faceva ancora parte dell’UE, e descrive gli avvenimenti di una famiglia e di una comunità della regione del Maramures. E’ un documentario autentico, un esempio di come si vive facendo il contadino in una regione dove è difficile vivere coltivando la terra e dove la comunità è viva e solidale. Ma c’è anche l’emigrazione verso l’Europa più ricca, già visibile e futuro di molti giovani. Ci sono le famiglie di contadini le loro feste tradizionali, le loro usanze antiche, l’allegria delle comunità che diventano poca cosa in confronto al benessere della società globalizzata. Ma non tutto questo rappresenta la realtà del Maramures: una parte del documentario è dedicata alla parte moderna, alla principale città della regione “Baia Mare” (che significa grande miniera), città industriale in crisi e con forti problemi di inquinamento e oggi anche di emigrazione. Ho conosciuto persone che vengono da questa regione, sono emigrati per problemi di lavoro, e la loro autenticità non è falsificata dagli stereotipi sul delinquente rumeno confuso con i rom, le cose semplici della loro vita non sono il risultato di grandi studi o di altri alibi, ma di una grande forza costruita per la propria sopravvivenza. Il documentario è stato realizzato da Fabrizio Scapin, filmmaker italiano nel 1999.

 

Geocruciverba della seconda parte del modulo “l’attrattiva”  MercatiMediterraneo-Maramures-archistar-gastronomia