300px-China_100.78713E_35.63718N

Materiali per lo Studio della Cina. Letture, articoli di giornale, cartografia.

La Cina su wikipedia.

Da Wikipedia, la popolazione mondiale dati aggiornati sulla popolazione cinese e di tutti gli altri paesi del mondo.

Breve sintesi della storia, territorio ed economia della Cina, a cura della prof. Giovanna Aloisi

Carta geografica scaricabile NG  CINA

Una carta interattiva per il business con le Provincie cinesi. Le aree produttive della Cina a questo indirizzo

Materiale per la classe quinta turistica:  La regione dello Jiangsu  (da wikipedia in italiano)

La regione dello Jiangsu e la città di Suzhou nel sito ufficiale dell’ufficio nazionale del turismo cinese. Altre notizie sulla città si Suzhou  dal sito in lingua inglese www.travelchinaguide.com

Guida ufficiale della Cina dell’Ufficio Nazionale del Turismo Cinese: questa è la promozione turistica del territorio cinese con gli indirizzi di tutti i tour operator che in Italia promuovono viaggi in Cina e tutte le informazioni necessarie prima di intraprendere un viaggio verso questo paese.

Articoli di quotidiano sulla Cina di oggiLIMES – rivista online – articoli di attualità sulla Cina

La seconda rivoluzione cinese, la Foxconn e i diritti dei lavoratori nella fabbrica di Chenzou dove si costruiscono gli Iphone della Apple (articolo uscito su Repubblica del 30 marzo 2012)

La svolta nel partito comunista: articolo che descrive lo scandalo politico che ha coinvolto il partito comunista cinese nel marzo del 2012. Questo può essere l’inizio di una vera riforma nella Repubblica Popolare Cinese.

La crescita economica senza democrazia, Shanghai ha seguito senza entusiasmo il diciottesimo congresso del partito comunista cinese. Articolo dalla rivista di Geopolitica Limes del 12.12.2012

Uno degli articoli di di Minxin Pei sul rallentamento della crescita dell’economia cinese degli ultimi anni pubblicate sulla rivista “l’Espresso” (15/05/2013)

ALCUNI ASPETTI DELLA CRESCITA ECONOMICA CINESE

In questa sezione ci sono link  a vari articoli scritti negli anni dal 2007 al 2016;  si vede qual’è in generale il metodo cinese per entrare e imporsi sul mercato. Si tratta quasi sempre di “dumping” cioè inserirsi nel mercato, lavorando anche in perdita in un primo tempo, per  acquisire poi il monopolio in futuro, pratica sanzionata dalle leggi internazionali sul commercio ma di difficile applicazione quando si tratta con un paese grande come la Cina. Con costi più bassi mediamente del 30% della concorrenza e vendendo prodotti di media qualità non certificata e con nomi simili all’originale, la Cina è oggi presente in tutti i settori del mercato:  il formaggio pecorino italiano (con la mucca disegnata sull’etichetta), i caloriferi “Nova Florida” (bresciani e famosi in tutto il mondo) rinominati “Nova Elorida” e senza certificazioni di qualità, l’automobile “Land Rover” costruita con la stessa carrozzeria e differente solo nel nome “Land Wind”, per non parlare del caso della Panda cinese, uguale a quella europea contro la quale la FIAT ha a suo tempo portato avanti una causa, ottenendo una vittoria inutile, perché quell’automobile viene prodotta e venduta ancora, ma nel mercato cinese. Anche la Apple che pur produce da anni in Cina, è stata denunciata dai cinesi di aver copiato l’Iphone 6 da uno smartphone cinese. Il “made in Italy” e i prodotti europei conosciuti e ricercati nel mondo vengono copiati e venduti in Cina. Lo leggiamo in questi articoli, che trattano di quel che ho scritto in queste righe. Sono contraffazioni e copiature e  a volte cloni  in tutti i prodotti industriali: dal settore alimentare, al tessile, meccanica di precisione, anche impianti idro-sanitari, automobili, e altri prodotti di nicchia del made in Italy come la spremiagrumi siciliana “Oranfresh”.

VIAGGIO IN CINA

Documentario realizzato dalla Jinko Communications LTD , con la regia di Rollo Martins e Giovanni Lupi , prodotto e fotografato da Davide Mancori . La voce narrante di Claudio Capone che leggendo i testi del documentario, in parte derivati dal libro di Goffredo Parise “CARA CINA”. Le riprese sono state fatte negli anni 2006-2007 e il documentario realizzato negli anni seguenti, pubblicato su Youtube nel 2014.

LA NUOVA CINA, ALCUNI ESEMPI DELLA POTENZA E DELLA CORSA DELLA CINA AL PRIMATO MONDIALE

Una curiosità molto cinese. Filmato del villaggio tedesco considerato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, costruito in copia nella regione del Guangdong:

Questa è la conferma del luogo comune che vuole i cinesi maestri nella contraffazione dei prodotti occidentali: un intero villaggio austriaco copiato e ricostruito in Cina, nella provincia del Guangdong, una delle più popolate e in crescita negli ultimi anni. A circa un’ora di distanza dalla città di Huizou è stata costruita nell’arco di un anno una copia esatta di Hallstatt, villaggio austriaco con meno di 1.000 abitanti elencato tra i luoghi “Patrimonio dell’Umanità” dell’UNESCO. L’opera, è stata portata a termine dalla China Minmetals Corporation ed è costata circa 740 milioni di euro. I cittadini del paese originale, per il quale il turismo è una risorsa preziosa, sono divisi: c’è chi avrebbe preferito che l’azienda cinese avesse chiesto il permesso prima di iniziare a copiare gli edifici e poi c’è chi, come il sindaco Peter Scheutz, ritiene si tratti di un’opportunità per far conoscere l’immagine di Hallstatt nel mondo.  Edifici, piazze sono stati riprodotti nei dettagli, ma alcune differenze ci sono. Una è il clima: laddove Hallstatt ha un clima alpino, il clone si trova in una regione subtropicale. Ai cinesi, in ogni caso, la cosa piace: numerosi hanno chiesto di potercisi trasferire, nonostante il prezzo al metro quadro di una casa sia di ben 9.000 yuan, corrispondenti a poco più di 1.000 euro, fuori portata per moltissimi cinesi. Questo modo di costruire città nuove in poco tempo è arrivato a costruire delle vere e proprie “città fantasma”. Costruire significa aumentare il pil del paese, che in questi anni è cresciuto a percentuali molto alte, La novità è che l’economia cinese potrebbe avere una forte battuta di arresto a causa di una crisi immobiliare senza precedenti. Sull’argomento le indagini sono poco conosciute anche a causa dell’atteggiamento della Cina che non sembra riconoscere questo problema. Il filmato si Sky TG24 è molto esaustivo e non lascia dubbi: Le città fantasma
VIAGGIO ATTRAVERSO IL CONTINENTE ASIATICO CON LA  LINEA TRANS-MONGOLIAN

Viaggio in treno che parte da Pechino ed arriva a Mosca passando per Ulan Bator (Capitale della Mongolia), Il filmato, realizzato dallo studio Factoria racconta un viaggio in treno lungo circa 7500 km attraverso il continente asiatico. Il sottofondo musicale  è musica mongola (Mongol Nutag by Sedaa). Guardalo e ascoltalo, dura poco più di 4 minuti.

Esercizi

Geocruciverba  su storia, territorio ed economia della Cina.

Breve verifica delle conoscenze essenziali su territorio storia ed economia della Cina

125px-Flag_of_the_People's_Republic_of_China.svg