Non conosciamo mai abbastanza il nostro mondo

Archivi categoria: Ambiente europeo

 Territorio, geologia e clima di Europa e Italia.

zone climatiche2europafisicopol2 Una lezione su geologia, ambienti e climi dell’Europa e dell’Italia. In questo articolo troverai le mappe concettuali e i filmati sull’argomento. La lezione completa con il test di verifica si trova a questo indirizzo. LA FORMAZIONE GEOLOGICA DELL’EUROPA In questa mappa concettuale, la formazione del paesaggio dopo le glaciazioni che hanno interessato anche il Friuli. Si può vedere nel riquadro in alto a sinistra come si sono formate le colline moreniche del Friuli. paesaggio e glaciazioni_IMAGE copia

EUROPA: CLIMI E AMBIENTI

Mappe concettuali dei principali climi europei:

CLIMA ATLANTICO

Clima atlantico-col

CLIMA MEDITERRANEO Clima mediterraneo.001 CLIMA CONTINENTALE clima continentale

I MARI EUROPEI mari europei copia Esercizio su Climi europei: caratteri e peculiarità dei climi europei (semplificati come clima atlantico, mediterraneo e continentale).

EserciziCLIMA

LA POPOLAZIONE EUROPEA, la transizione demografica Transizione_demografica_schema1 LA DENSITA’ DELLA POPOLAZIONE EUROPEA pop europea densita LE LINGUE EUROPEE lingue europee2 - Mappa Concettuale copia

In questa animazione si vede l’evoluzione delle lingue indoeuropee, a partire dalla regione dell’Anatolia, dal 6000 a.C. ad oggi. Nel 2012, un gruppo di biologi della University of Auckland ha portato a termine uno studio che è stato poi pubblicato e tradotto in una mappa della diffusione delle lingue indoeuropee.

La lingua italiana, i suoi dialetti e le minoranze linguistiche

Un atlante sulle differenze dialettali in tutta l’Italia, dove possiamo sentire la pronuncia di alcune parole nei vari dialetti. Ci sono parole comuni di cui si può ascoltare la diversa pronuncia in tutte le regioni italiane. Da notare che solo nel Friuli le parlate sono circa trenta e variano da quella più simile all’italiano delle zone di pianura alle varianti slave e tedesche in alcune valli delle Alpi Giulie o Carniche, e poi le numerose varianti del friulano, diverse  in tutto il Friuli. L’atlante dialettale si chiama “Vivaldi Maps

 

L’ UNIONE EUROPEA visibile anche questo sito ue

 

L’economia europea: in questo grafico interattivo tratto da una elaborazione fatta dal quotidiano il Sole24ore, le produzioni agricole europee. Vediamo chi produce e cosa in tutti i paesi europei.

 

Le produzioni agricole in EuropaFonte: Eurostat http://goo.gl/Ck941Z. Dataviz: Andrea Gianotti http://goo.gl/irOhnU.

It

Carta geografica tratta dal testo: DO-GE – I grandi sistemi economici – Markes

Mappe concettuali per farsi un’idea dell’Italia e dell’Europa:

Mappa concettuale delle lingue europee

La lingua italiana, i suoi dialetti e le minoranze linguistiche

Un atlante sulle differenze dialettali in tutta l’Italia, dove possiamo sentire la pronuncia di alcune parole nei vari dialetti. Ci sono parole comuni di cui si può ascoltare la diversa pronuncia in tutte le regioni italiane. Da notare che solo nel Friuli le parlate sono circa trenta e variano da quella più simile all’italiano delle zone di pianura alle varianti slave e tedesche in alcune valli delle Alpi Giulie o Carniche, e poi le numerose varianti del friulano, diverse  in tutto il Friuli. L’atlante dialettale si chiama “Vivaldi Maps

 

 

Sette mappe concettuali dell’Europa: la formazione geologica dell’Europa e i suoi ambienti e climi.

Lezione sull’Unione Europea: Cronologia ed evoluzione dell’Unione Europea

 

 


I climi europei, esercizio di sintesi: EserciziCLIMA

L’unione europea, individua i paesi sulla carta geografica ue

 

Carta Politica con tutti gli Stati dell’Europa e confinanti:

europa_politica


La geografia del turismo è indipendente dalla Geografia generale ed economica che descrive il mondo dal punto di vista fisico e politico. La Geografia turistica si occupa di un fenomeno per il quale grandi paesi sono toccati solo marginalmente ed altri invece , grandi o piccoli che siano, riescono a determinare un flusso importante di persone e quindi di capitali e investimenti. Circa l’85% dei turisti a livello internazionale si concentra in una cinquantina di luoghi di accoglienza. Su circa 100.00 isole solo 10 di queste concentrano l’80% della frequentazione turistica (dati presi da uno studi dell’ERSA Associazione Europea delle Scienze Regionali e riportati nel testo di N. Salvatori, Le tendenze del turismo in Europa). In questa mappa concettuale !” La meta turistica ”

Per gli studenti interessati:

In questo filmato si vede un tentativo di pubblicizzare una meta turistica nuova. Dopo aver visto il filmato puoi lasciare un commento indicando quali sono i fattori che mancano all’Albania per poter diventare a pieno titolo un’importante meta turistica europea.

TURISMO URBANO

Parigi e i suoi principali luoghi di visita. Il filmato è di Marco Marcelli che racconta Parigi in un viaggio dal 17 al 20 Maggio 2013.

Stoccolma è una delle nuove mete turistiche urbane in Europa. In questo filmato italiano dell’Istituto LUCE del 1940, partendo da alcune immagini del velocifero, l’antenato della bicicletta, si vede come a Stoccolma anche in quegli anni la bicicletta fosse già un mezzo di trasporto urbano molto usato.

IL TURISMO URBANO :  STOCCOLMA

Stoccolma, il primo video è un viaggio a Gamla Stan, centro storico di Stoccolma.  Il video è tratto dal programma “Diario di Viaggio” in onda su Marcopolo (Sky 414) e condotto da Ciro di Maio. Il documento è in Italiano e dura  4 minuti

Questo filmato invece evoca la Trilogia Millennium. Sulle tracce di Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander si scopre Sodermalm, il quartiere di Stoccolma citato da Larsson nella sua trilogia.

Per conoscere dettagli e luoghi del tour proposto in tv:  www.marcopolo.tv/articolo/Il-Millennium-­Tour-a-Stoccolma  FB: http://www.facebook.com/Marcopolo.PassioneViagg­i

.

IL TURISMO FLUVIALE IN EUROPA

Filmato pubblicitario per crociere fluviali sul Danubio da Vienna a Belgrado

Da una trasmissione televisiva il percorso del Danubio dalla Germania alla foce

Il percorso del Danubio con le foto del del fiume dalla Germania alla foce. Postato su Youtube da Gaetano Tanogabo

Il percorso del Reno. Documentario realizzato dalla classe II C della Scuola secondaria di 1° grado “Dalla Chiesa e Russo” di Busnago (MB) – A. s. 2009/’10

.

Esercizio di GEOcruciverba su città europee e turismo fluviale

.

.

.

I MERCATI DEL MEDITERRANEO

Un viaggio nella medina di Marrakech, negozi e le bancarelle di spezie, ceste e tessuti nel mercato della piazza principale. Video pubblicato dal tour operator Latitudeslife, rivista di viaggi.

Filmati realizzati da turisti: A visit to Marraketch postato su Youtube il 12-5-2013 report turistico di Musicsx54, racconto di un viaggio dell’ottobre 2011 a in Marocco a Marrakech ed Agadir. Gran Bazar di Istambul, filmato non impegnativo di “divignoradriatico” postato nel 2012 su Youtube

.

.

TURISMO ETNOGRAFICO: IL MARAMURES

Una splendida scoperta nel cuore dell’Europa. Una comunità che sembra rimasta impermeabile alla globalizzazione. Il filmato dura quasi un’ora è di tredici anni fa, quando la Romania non faceva ancora parte dell’UE, e descrive gli avvenimenti di una famiglia e di una comunità della regione del Maramures. E’ un documentario autentico, un esempio di come si vive facendo il contadino in una regione dove è difficile vivere coltivando la terra e dove la comunità è viva e solidale. Ma c’è anche l’emigrazione verso l’Europa più ricca, già visibile e futuro di molti giovani. Ci sono le famiglie di contadini le loro feste tradizionali, le loro usanze antiche, l’allegria delle comunità che diventano poca cosa in confronto al benessere della società globalizzata. Ma non tutto questo rappresenta la realtà del Maramures: una parte del documentario è dedicata alla parte moderna, alla principale città della regione “Baia Mare” (che significa grande miniera), città industriale in crisi e con forti problemi di inquinamento e oggi anche di emigrazione. Ho conosciuto persone che vengono da questa regione, sono emigrati per problemi di lavoro, e la loro autenticità non è falsificata dagli stereotipi sul delinquente rumeno confuso con i rom, le cose semplici della loro vita non sono il risultato di grandi studi o di altri alibi, ma di una grande forza costruita per la propria sopravvivenza. Il documentario è stato realizzato da Fabrizio Scapin, filmmaker italiano nel 1999.

 

Geocruciverba della seconda parte del modulo “l’attrattiva”  MercatiMediterraneo-Maramures-archistar-gastronomia


I requisiti per iniziare la classe quarta sono la conoscenza e comprensione dei fenomeni che riguardano la Geografia Generale e poi la conoscenza degli ambienti naturali ed antropici del continente europeo e dell’Italia. Qui potete trovare il collegamento ai più importanti argomenti di studio appena citati. Il tutto è contenuto in questo blog o sul sito dell’Istituto Stringher. Gli argomenti di studio sono questi (all’interno di alcune di queste lezioni c’è anche un breve test di verifica delle conoscenze essenziali):
Le Coordinate geografiche : Longitudine e Latitudine

Cartografia e proiezioni cartografiche

Ambiente naturale europeo

Unione Europea. Cronologia dei principali avvenimenti e dei paesi che hanno formato l’Unione Europea dal 1957 ad oggi.

Questa è la prova delle conoscenze minime della classe terza.


Per la classe 1BTT. Il modulo n.2: territorio e la geologia e il clima di Europa e Italia. In questo filmato una lezione su geologia, ambienti e climi dell’Europa e dell’Italia. Per vedere la lezione completa con il test di verifica, navigate fino al sito dell’Istituto Stringher.

In questo filmato: ambienti e climi europei:

Il geocruciverba sull’ambiente europeo, assegnato in classe, si trova qui: GEOCRUCIVERBA su Ambiente fisico europeo

Geocruciverba su clima europeo e idrografia da eseguire per le vacanze in preparazione della prova scritta in classe.

Una verifica delle tue conoscenze essenziali la puoi trovare in questo sito: Verifica delle conoscenze

Da approfondire: la sismicità, carte geografiche interattive ed entità del rischio sismico in Italia

Per chi dovesse recuperare il primo modulo (Longitudine e Latitudine, cartografia e rappresentazioni di dati), importanti materiali di studio si trovano nel sito dell’Istituto Stringher.


Le Isole Britanniche sono l’appendice nordica e insulare del continente europeo. Sono le più grandi isole europee in una posizione aperta tra l’oceano e il mare del Nord che li separa dalla penisola scandinava. Hanno i caratteri propri delle regioni nordiche e il territorio, uno dei più antichi all’interno dell’Europa, ha una morfologia particolarmente segnata dalle glaciazioni che presenta caratteristiche come pianure ondulate, montagne arrotondate e valli ad U. Il paesaggio è profondamente umanizzato, colonizzato dall’uomo da millenni. La popolazione inglese è il risultato di progressive invasioni e fusioni di Celti, Angli, Sassoni, Latini o Romani, fusione che ha creato un mix unico e originale evoluto nell’inglese odierno. L’Irlanda è un’eccezione che, per distinguersi, mantiene l’antico gaelico come lingua ufficiale e pratica la religione cattolica, Irlanda Scozia e Galles sono entità che fanno parte della regione ma sono etnicamente diverse  tra di loro e diverse dall’Inghilterra. La Scozia è stata separata nel passato dall’Inghilterra dal Vallo di Adriano, il muro fatto costruire dai Romani per allontanare quelle popolazioni orgogliose che non desideravano sottomettersi alla forza dell’Impero. Il Regno Unito, United Kingdom (UK) è così chiamato in seguito ad un atto costitutivo che unisce Irlanda e Gran Bretagna. È stato il primo paese del mondo ad essere industrializzato e una potenza di carattere mondiale durante il XIX e gli inizi del XX Secolo. Il costo economico delle due guerre mondiali e il declino del suo grande impero coloniale, nella seconda metà del XX secolo hanno ridimensionato la potenza del paese, che per necessità ha cercato di integrarsi nell’Europa, entrando nella Comunità Europea nel 1973. La popolazione del paese oggi appare profondamente diversa da quella del primo dopoguerra in quanto c’è stata una discreta immigrazione proveniente soprattutto dai paesi ex colonie come Indiani e Pakistani. L’immigrazione in Inghilterra è avvenuta in modo differente rispetto all’Italia e ad altri paesi europei. Le popolazioni straniere non vengono integrate nella città con il resto della popolazione ma si concentrano in quartieri con caratteri etnici spiccati dove chi ci passa ha l’impressione di trovarsi in un altro paese. Nell’Europa di oggi il Regno Unito ha mantenuto comunque mantenuto la propria identità nazionale, la sua valuta è  la “Sterlina” e non è passata all’Euro come tutti i grandi paesi dell’UE. L’orgoglio nazionale e la sovranità della Corona Inglese nel proprio territorio sono valori a i quali il Regno Unito difficilmente rinuncerà in nome di una grande Europa.

Carta geografica del Regno Unito da NG

Regno Unito da Wikipedia